Come si può essere in piena sintonia con il nostro cane e dare nuovo significato alle consuete passeggiate quotidiane? Una risposta ha provato a darla “Just the Animals”, la giornata per la salute e il benessere dei cani in città, organizzata (da TorinoViva e Alchimie Cinofile) al Parco Le Vallere di Moncalieri.

Alle porte di Torino si sono date appuntamento una trentina di coppie uomo-cane, per  misurarsi con una camminata non competitiva di due chilometri e mezzo “riservata” ai quattro zampe di tutte le taglie e razze e ai loro accompagnatori umani.

42456409_727169314287360_5856925259491442688_nI gruppi di cammino sono stati scelti sulla base della compatibilità tra le diverse inclinazioni comportamentali degli animali: «abbiamo dato l’opportunità di sperimentare un nuovo approccio cognitivo, per comprendere i messaggi che i nostri cani vogliono trasmettere con il loro comportamento» spiega al termine della passeggiata Cristina Anselmo, presidente di Alchimie Cinofile. «Abbiamo provato a capire meglio paure, curiosità, pensieri dei nostri amici». Un esempio di messaggio che dobbiamo imparare a cogliere dal comportamento canino? Lo sbadiglio, perché forse non tutti sanno che quando un cane ci sbadiglia in faccia, lungi dall’essere maleducato, sta dicendo che si annoia e che dobbiamo smettere (noi) di fare quello che stiamo facendo e cambiare comportamento.

E poi c’è un “mito” da sfatare: la pallina. Chi ha detto che il cane ha sempre voglia e bisogno di correre dietro una pallina? Certo, a noi piace vederlo correre sui prati, cambiare direzione e magari ruzzolare per prenderla al primo rimbalzo. Ma, anche se lui vive con noi in un appartamento, ha bisogno di relax e tranquillità quanto noi quando si trova all’aria aperta.

Annunci