Cercasi grinta

I pullman per la semifinale con il Real, la pacifica invasione di Malmoe per la partita di Coppa Campioni, le trasferte di Stoccolma e Bruges per l’Europa League.  I chilometri non hanno mai spaventato i Fedelissimi Granata di Pesaro, che anzi proprio della distanza da Torino hanno fatto un tratto distintivo del loro tifo. A ToroChannel il loro presidente, il vulcanico Mario Patrignani, ha commentato la stagione del Toro appena conclusa.

Qual è il giudizio sul campionato del Toro?
Viste le premesse di crescita e visto l’inizio della stagione il campionato di quest’anno è un mezzo fallimento. Noi tifosi pretendiamo che i ragazzi in campo diano sempre l’anima. Abbiamo ancora davanti agli occhi l’esempio di giocatori come Paolino Pulici. Se ci fosse stato lui il giorno del derby la partita sarebbe finita diversamente. E non ci sarebbero stati tanti baci e abbracci con gli avversari.

Che cosa è mancato al Toro?
Senza dubbio la grinta. Ventura non ha saputo trasmettere nulla del dna del Toro. Ho sentito dichiarazioni post partita in cui si diceva che “abbiamo perso perché gli altri hanno avuto più grinta”. Questo atteggiamento non mi va bene.

Voltiamo pagina e guardiamo al futuro…
Il futuro? Bisogna cambiare. I tifosi che accettano questo Toro senza un’anima proprio non li capisco. Guardate il Frosinone: è retrocesso ma ha lottato sempre e comunque.

Cambiare anche l’allenatore?
Per ora stanno bluffando, come in una partita a carte. La società vorrebbe le dimissioni di Ventura, il mister aspetta il licenziamento.

Secondo te chi sarebbe l’allenatore adatto per ripartire a luglio?
Penso che Ventura sarebbe un buon dirigente, magari con il nostro Moreno Longo in panchina. Anche Mihajlovic andrebbe benissimo. Magari porterebbe un po’ di tremendismo e soprattutto chiamerebbe in prima squadra una buona fetta della Primavera. Ventura in cinque anni non ha mai chiamato nessuno.

E per quanto riguarda il mercato quali movimenti ti aspetti?
Ormai quasi tutte le squadre mettono sul mercato i migliori. Anche noi dobbiamo accettare il fatto che il Toro ogni estate venda i pezzi pregiati. Sicuramente però bisogna ripartire da Belotti e riscattare Ciro Immobile. Ma solo i giocatori non bastano. Serve un nuovo modo di giocare e sopratutto una mentalità vincente. Quando pareggi o, peggio ancora, perdi partite già vinte vuol dire che qualcosa non funziona.

Che cosa ti aspetti dal prossimo futuro del Toro?
Il Filadelfia! I Fedelissimi Granata di Pesaro sono in prima fila per la ricostruzione. Il nostro club ha già versato la sua quota e invito tutti gli altri club a fare altrettanto. Perché non c’è Toro senza il Filadelfia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...